«Trasportare, come per incanto, lo spirito del viaggio diritto al cuore delle nuove generazioni». È questo l’obiettivo dell’ultima campagna pubblicitaria Louis Vuitton. Firmata dal fotografo Peter Lindbergh, con lo styling di Carine Roitfeld, e con protagoniste le modelle Karen Elson e Edie Campbell, la campagna è un inno «al fascino dell’ignoto, al brivido dell’esplorazione, alla meraviglia della scoperta». D’eccezione anche la location scelta: i paesaggi da sogno del Sud Africa.

Le protagoniste di questa nuova spedizione – descritta dalla Roitfeld come “un viaggio agli estemi dell’eleganza” – sono due intrepide viaggiatrici accompagnate da tre borse icona della maison francese: la Speedy, la Keepall e la Neverfull.

Ma oltre il Monogram, oltre le modelle, oltre la bellezza mozzafiato degli scenari sudafricani baciati dalla luce dorata del sole al crepuscolo, il vero protagonista di questa campagna è il viaggio stesso. Viaggio come fonte senza fine di impressioni ed emozioni, ricordi e stati di grazia. Come quelli che immortalano tre curiose giraffe mentre cercano di avvicinarsi per osservare lo shooting, o quelli relativi ad un paio di leoncini, giocosi come solo i cuccioli possono essere, e poi la foto di Edie Campbell, amazzone provetta, a cavallo di una zebra o in bilico su una pila di bauli, tutto rigorosamente Louis Vuitton.