Tim Cook, Apple © GettyImages

Tim Cook, Ceo di Apple in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo iPad

In Australia è già in vendita da diverse ore, così come in Giappone, a Singapore e Hong Kong e, prima che a New York saranno le 8 del mattino, diversi fanatici di Apple di Paesi come Garmania, Francia e Regno Unito stringeranno già tra le mani il loro nuovo iPad. Il via alle vendite ufficiale per il nuovo dispositivo di Cupertino, la terza generazione di tablet presentata lo scorso 7 marzo a San Francisco (video e caratteristiche), è infatti fissata per le 8.00 di venerdì 16 febbraio, ora locale. Normale quindi che l’Australia e non gli Stati Uniti (dove risiede Apple) sia il primo Paese a poter mettere in vendita il nuovo iPad.
Ma la grande attesa per il nuovo tablet si misura anche e soprattutto a New York dove, oltre a uno dei più caratteristici Apple Store al mondo (quello sulla Fifth Avenue, già preso d’assalto), c’è Wall Street. Ieri il titolo di Apple è letteralmente schizzato a 600 dollari per azione, per poi tornare a poco più di 585 dollari (contemporaneamente Google era quotata a 621); un risultato notevole se si considera che il tetto dei 500 dollari era stato toccato solo lo scorso 13 febbraio.

Nuovo iPad in Italia. Sono in totale dieci i Paesi dove oggi comincia la vendita: Stati Uniti, Canada, Australia, Francia, Giappone, Germania, Svizzera, Regno Unito, Hong Kong e Singapore. In Italia dovrebbe essere disponibile del 23 marzo, ma non è detto visto che – con un copione che oramai si ripete per ogni lancio Apple – le scorte sono andate già esaurite e l’azienda ha fatto sapere ai suoi acquirenti che non sarà in grado di effettuare spedizioni prima delle prossime tre settimane.