Capitali freschi e un ingresso importante nell’azionariato che permetteranno alla società di penetrare con più efficacia in un mercato in forte espansione. È questo, in sintesi, l’accordo che ha portato Mohamed Alabbar, imprenditore e riconosciuto a livello globale come fautore della crescita economica di Dubai, all’interno dell’azionariato di Yoox Net-à-Porter. Il magnate, presidente e fondatore di Emaar Properties, che controlla la società che gestisce i principali centri commerciali e business retail di Dubai (tra cui il Dubai Mall, il più visitato al mondo con 80 milioni di persone nel 2015), è entrato nel gruppo luxury fashion e-commerce con un aumento capitale riservato: 100 milioni di euro per il 4% del capitale societario. “Nutro grande ammirazione per Mohamed Alabbar, per la sua lungimiranza e continua tensione all’innovazione, una visione che lo ha portato a realizzare il più grande mall al mondo”, ha commentato il Ceo di Ynap Federico Marchetti. “Il suo comprovato track-record nel dar vita in Medio Oriente a esperienze retail di lusso esclusive e la sua profonda conoscenza del mercato del lusso locale dalle alte prospettive di crescita, saranno per noi di inestimabile valore”.

Il Medio Oriente rappresenta oggi il 5% del mercato globale dei beni di lusso e sta assistendo ad una rapida crescita del tasso di penetrazione Internet ed e-commerce, trainati da maggiori investimenti pubblici in It, in infrastrutture per i servizi digitali e le telecomunicazioni, oltre a vantare una bassa età media della popolazione. Negli ultimi anni Net-à-Porter, Mr Porter e The Outnet hanno registrato tassi di crescita molto rilevanti in quest’area, pur non offrendo un’esperienza di acquisto localizzata, a dimostrazione del significativo potenziale di crescita del Gruppo in questo mercato in forte espansione.