© Bill Pugliano/Getty Images

Fiat, addio. Da lunedì 13 ottobre debutta in Borsa il nuovo marchio Fca. Come confermato da un comunicato ufficiale del gruppo, «si sono avverate tutte le condizioni» per il merger tra Fiat Spa e l’olandese Fiat Investments Nv.

Da qui, il contestuale vialibera di New York Stock Exchange (Nyse) e Borsa Italiana alla quotazione delle azioni ordinarie di Fiat Chrysler Automobiles Nv (Fca).

ULTIMO PASSAGGIO ALLA CONSOB. Il nuovo marchio sarà dunque operativo dal 12 ottobre e debutterà, contestualmente, il giorno seguente sia a Wall Street sia a Piazza Affari. Per la verità, per quanto concerne il fronte italiano mancherebbe ancora all’appello l’autorizzazione Consob al documento informativo. Si tratterebbe tuttavia di una formalità che non nasconderebbe sorprese.

Dal canto loro i creditori non hanno proposto nessuna opposizione: questa, come disciplinato dalla legge italiana, sarebbe dovuta essere comunicata entro il 4 ottobre. Il marchio Fiat sparisce quindi così dalla Borsa Italiana, dopo 111 anni. E lascia anche l’Italia: la sede fiscale di Fca sarà la Gran Bretagna mentre quella legale si sposta in Olanda.