Settecento milioni di dollari. È quanto è stato valutato SoundCloud, un grande network da 250 milioni di utenti – che ha appena raccolto 60 milioni di finanziamento –, diventato famoso per la possibilità di caricare audio (dalla musica, anche autoprodotta, a registrazioni di ogni tipo) e condividerlo in Rete. Su questa piattaforma avrebbe messo gli occhi Twitter, che sta cercando di trovare una svolta per il proprio business. Secondo gli analisti, infatti, il social network da 140 caratteri starebbe crescendo troppo lentamente, rischiando di perdere popolarità. Se confermata, l’acquisizione di SoundCloud rappresenterebbe l’operazione più costosa per la storia di Twitter.