Il neo presidente di Assinform, Elio Catania, finisce sotto la lente della magistratura. Non certo per la sua nuova posizione ai vertici dell’associazione di rappresentanza delle aziende di Information Technology, ma per il suo ruolo da consigliere di amministrazione di Telecom Italia.
Elio Catania è indagato per insider trading. Secondo il pm di Roma Maria Francesca Loi il manager, il cui ufficio e appartamento è stato sottoposto a perquisizione da parte della Guardia di Finanza, avrebbe fornito informazioni privilegiate a un giornalista de Il Messaggero (anche lui coinvolto nell’indagine), la diffusione di queste informazioni avrebbe determinato forti oscillazioni del titolo Telecom in Borsa.