© Getty Images

Nascerà a fine mese di ottobre il nuovo fondo di investimento promosso da Mario Barozzi, a.d. di Dea Capital Funds con il primo closing di «Idea Taste of Italy», l'ultimo nato tra i veicoli di investimento del gruppo De Agostini (1,4 miliardi tra fondi e private equity).

Ambizioso l'obiettivo: 100 milioni subito, altrettanti entro un anno per puntare sul settore alimentare. Nasceranno anche un comitato investimenti e un advisory board con i membri che aderiranno. A fare da capofila, ovviamente, è Oscar Farinetti di Eataly con Claudia Limonta (Rovagnati). In attesa dell'ok definitivo di uno specialista come Francesco Conte, ex manager dei fondi Bc partners nel nostro Paese.

TUTTA LA FILIERA. Marchi noti e produttori, logistica e catena del freddo: il fondo vuole investire lungo tutta la filiera tricolore.

Nel board siederanno, oltre a Barozzi: Paolo Cerutti (Dea Capital), Roberto Saviane (Idea Capital fund), Chicco Testa (vicepresidente), Franco Mosca (Managing Director), Manolo Santilli (direttore finanza) e Daniele Ferrero (da McKinsey ad a.d. del cioccolato Venchi).

Il settore alimentare in Italia vale 133 miliardi, di cui 26 raccolti all'estero. E proprio da oltre frontiera si spera di raccogliere il 30% dei capitali. Il 26% arriverà da Dea Capital, il 43% da investitori istituzionali e il restante 30% da privati.