Nuova proprietà per il gruppo Sisal, gruppo pecializzato nei giochi e servizi di pagamento, fondato nel 1946 e che oggi vanta oltre 14 miliardi di fatturato e 45 mila punti vendita. Il fondo Cvc Capital Partners ha annunciato di aver trovato l’accordo per l’acquisizione del 100% del capitale di Sisal dai fondi Apax Partners, Permira e Clessidra. Un’operazione che sarà conclusa entro fine settembre e ha un valore di impresa pari a un miliardo di euro.

Per Cvc, guidato in Italia da Giampiero Mazza, si tratta della terza acquisizione di rilievo dopo Cerved del valore di 1,13 miliardi e Doc Generici (650 milioni di euro). «Siamo molto contenti di avere l'opportunità di investire in Sisal. È una realtà ben diversificata, con un marchio storico in Italia e forti posizioni di mercato nel gaming, nelle lotterie, nelle scommesse e nei servizi di pagamento» ha commentato Mazza. «Oggi Sisal è posizionata idealmente per perseguire la sua crescita in diverse aree – ha aggiunto –. Supporteremo l’amministratore delegato e il suo team per consolidare la leadership nel settore dei pagamenti, per continuare lo sviluppo nelle sue piattaforme online, e per innovare ulteriormente la sua offerta nel retail di vicinato». L’a.d. di Sisal, Emilio Petrone ha dichiarato: «Sono sicuro che, con Cvc, costruiremo un team formidabile che darà a Sisal la possibilità di massimizzare il suo potenziale, diventando ancora più forte e competitiva. Personalmente, sono entusiasta di guidare questa nuova ed eccitante fase della storia della società. Voglio ringraziare Apax, Permira e Clessidra per il prezioso e costante supporto che hanno fornito a me e all'azienda negli ultimi anni».