Il gip di Milano Chiara Valori ha disposto il sequestro internazionale del marchio Romeo Gigli. La decisione è stata presa nell’ambito di un’inchiesta della Procura milanese nella quale sono indagati per bancarotta fraudolenta Pierluigi Mancinelli e Pietro Soressi, rispettivamente amministratore unico e amministratore di fatto di Mood (società fallita nel 2008) che gestiva la licenza del brand la cui fondazione risale agli anni ‘80. Secondo quanto riportano le agenzie di stampa, prima del fallimento, da Mood sarebbero stati distratti, oltre che beni e attrezzature, il marchio e il diritto di utilizzo. Lo stilista Romeo Gigli si dichiara estraneo alle vicende riguardanti l’etichetta.