Debutto positivo per la Rai sul mercato azionario: ieri Viale Mazzini ha collocato un bond da 350 milioni di euro con scadenza a cinque anni (con una cedola pari all’1,5% l’anno con un rendimento stimato attorno all’1,65%) registrando richieste per 1,8 miliardi di euro, pari a sette volte l’offerta. L’ordine principale, comunica la nota del gruppo, è pari a 80 milioni di euro ed è stato inoltrato da uno dei maggiori assetmanager inglesi; a questo sono seguiti quattro ulteriori ordini di taglia superiore ai 50 milioni.

L’emissione è stata preceduta da un roadshow che ha toccato le città di Londra, Parigi, Milano, Monaco di Baviera e Francoforte, dove stati incontrati oltre 80 investitori istituzionali. La transazione è stata lanciata con indicazioni di prezzo iniziali di 140-150 punti di base sopra il tasso Midswap poi chiusa a 127 centesimi, per un ribasso di 23 punti di base. Bank of America Merrill Lynch ha agito in qualità di Joint Global Coordinator e Billing and Delivery Agent.