Dopo due giorni di profondo rosso, Piazza Affari tenta un timido rimbalzo in apertura: il Ftse Mib sale dello 0,51% e il Ftse All Share dello 0,46%. Fanno meglio Parigi (+0,67%), e Francoforte (+0,84%).

Dopo le previsioni Ue sull'economia, ora tocca ai dati sulle pmi e le vendite al dettaglio mentre si attendono i numeri dei mutui Usa nel giorno del tracollo elettorale del presidente Obama.

Continua la corsa verso il basso del petrolio (-0,58% a 76,72 dollari al barile il Wti), a Milano resistono invece Mps (+2,6%), Enel che sale dello 0,73% dopo l'annuncio della vendita del 17% di Endesa.

Sul fronte dei cambi, l'euro passa di mano a 1,2518 dollari (1,2554 ieri sera).