Forte ribasso in chiusura per Piazza Affari dopo le novità dal fronte ucraino: Ftse Mib ha ceduto il 2,03% mentre il Ftse All Share è sceso dell'1,88%. In flessione anche Londra (-0,36%), Parigi (-0,61%) e Francoforte (-1,08%).

I dati tedeschi sull'inflazione ferma mantengono alti i timori di una deflazionista. Da registrare invece il rialzo di Telecom Italia che ha guadagnato l'1,33% a 0,8740 euro nella giornata in cui Vivendi ha annunciato di aver deciso di intavolare "trattative esclusive" con Telefonica per la cessione della sua controllata brasiliana Gvt.

Sul fronte dei cambi, l'euro resta sotto quota 1,32: vale 1,3176 dollari.