Sarà un fine settimana di sofferenza per le Borse europee: i listini di tutto il continente continuano il calo degli ultimi giorni dopo i tanti dubbi sulla tenuta dell'ecnomia.

Sulle prime battute Parigi arretra dello 0,6% e Francoforte dello 0,71%, mentre Milano perde lo 0,83%. Su Piazza Affari pende la spada di Damocle del giudizio di Moody's sul debito sovrano tricolore.

Tra i titoli più importanti, in rosso Mediolanum (-1,9%) dopo che Bankitalia ha imposto al socio Finivest di scendere al 9,9% del capitale dall'attuale 30% dopo l'iscrizione nell'albo bancario e la perdità di onorabilità di Silvio Berlusconi (l'operazione avverrà mediante il conferimento in un trust ai fini della successiva alienazione a terzi entro 30 mesi).

In perdita anche St che accusa una flessione quasi pari al 4%, Finmeccanica cede oltre il 2% e Saipem il 2,4%.

Per quanto riguarda il mercato valutario, l'euro passa di mano a 1,2681 euro . Il petrolio crolla del 3,5% a 84,29 dollari al barile.