Non c’è solo la Ferrari tra i pensieri di Luca Cordero di Montezemolo. Secondo un articolo di Andrea Giacobino, riportato da Dagospia , il fondo Charme Investements – dove, oltre allo stesso Montezemolo sono presenti azionisti come Unicredit, Deigo Della Valle, Nerio Alessandri (Technogym) e Moschini Spa – non riesce a vedere l’ombra di un utile. Nel 2013 le perdite accumulate sono salite a oltre 52 milioni di euro ripetto al rosso accumulato di 43,5 milioni dell’anno precedente.
Si pensa che il 2014 sarà migliore, anche perché il fondo ha incassato una plusvalenza di oltre 160 milioni con la cessione del 51,2% di Poltrona Frau, ma ora il problema da affrontare è quello del cachemire. Venduta Poltrona Frau, scrive Giacobino, restano in Charme Investments l'1,5% di Grandi Navi Veloci (in carico per 2,3 milioni), il 60% dell'immobiliare Pf Real estate (1,1 milioni) e una quota dell'altra lussemburghese Charme Fashion Group, il cui unico asset era rappresentato da Ballantyne, storico produttore del cachemire "a losanghe", finito in liquidazione. Per tentare di salvare l’azienda Montezemolo ha costituito nel Granducato un nuovo veicolo, denominato Milex International che è stato affidato a Diego Bolzonello, un manager uscito in maniera brusca dalla guida della Geox di Mario Moretti Polegato, e a Fabio Gatto, un agente di moda molto attivo nel Triveneto.