Tanta speranza di una nuova mossa da parte della Bce a favore dell'impresa, ma anche prudenza in attesa dei risultati degli stress test. I listini europei però oggi chiudono in forte attivo dopo il rosso di martedì 20 ottobre.

A Piazza Affari, il Ftse Mib guadagna il 2,79% trainato proprio dal rimbalzo dei titoli bancari (in evidenza, tra gli altri, Intesa +4,6% e Unicredit +3,82%). Brillante recupero anche per Mediaset, più contenuto quello di Wdf.

Poco mossa Luxottica, in attesa di capire come si chiuderà la partita per la nomina del nuovo vertice.

Sul mercato valutario, dopo essere risalito oltre quota 1,28 dollari fino a un massimo a 1,2840, l'euro è tornato sui suoi passi per chiudere al di sotto dei livelli di ieri (1,2722 dollari alla fine)

Stabile il petrolio poco sopra gli 82 dollari al barile.