Chissà che direbbe Mao Zedong se sapesse che la banca dell’agricoltura da lui fondata è diventata la più grande quotazione della storia della Borsa. AgBank è il terzo player del settore in Cina e ha 350 milioni di clienti. Le contrattazioni si svolgono sia alla Borsa di Shanghai che a quella di Hong Kong. L’offerta di Shanghai è composta da un massimo di 22,2 miliardi di azioni, mentre l’emissione per Hong Kong è di 25,4 milioni. Gli investitori strategici che hanno garantito l’acquisto di grossi pacchetti di azioni sono una decina, inclusi i fondi sovrani di Qatar e Kuwait e la United Overseas Bank, che si sono prenotati per 5,45 miliardi di dollari, quasi il 50% dell’offerta a Hong Kong. Il primato precedente è di un’altra banca cinese, la Industrial and commercial bank of China (Icbc), che nel 2006 ha rastrellato dal mercato 21,9 miliardi di dollari.