Ralf Speth e Yin Tongyao

Ralf Speth e Yin Tongyao

Nasce un accordo da oltre 13,6 miliardi di euro tra Jaguar Land Rover e il gruppo cinese Chery Automobile Company, le due aziende produrranno nuovi modelli Jaguar realizzati per il mercato cinese e con un marchio inedito. L’accordo, che è stato annunciato formalmente con la posa della prima pietra per il nuovo impianto di produzione nella Repubblica Popolare Cinese (guarda il video qui sotto), ha avuto ricevuto la ratifica ufficiale da parte del National Development & Reform Commission (Ndrc).
Jaguar Land Rover e Chery potranno così accelerare i piani per la realizzazione di un impianto produttivo in joint venture a Changshu, vicino Shanghai, quale parte di un investimento da 109 miliardi di Rrm (circa 13,6 miliardi di euro), che comprenderà anche una nuova struttura di ricerca e sviluppo e la produzione di motori; sarà completato nel corso del 2014. Oltre all’assemblaggio di modelli specifici per il mercato cinese, l’accordo comprende la loro commercializzazione e distribuzione. La joint venture fonderà insieme il patrimonio e l’esperienza di Jaguar Land Rover nella produzione di vetture di lusso con la complessa conoscenza e comprensione dei clienti cinesi da parte di Chery. Il nome della nuova società in joint venture company si chiamerà Chery Jaguar Land Rover Automotive Company.
"Siamo lieti di aver raggiunto questo importante traguardo, ottenuto grazie alla comprensione e alla lungimiranza della Ndrc, e vogliamo ringraziare la commissione per aver riconosciuto le grandi potenzialità della nostra joint venture nel mercato cinese in così grande crescita – hanno affermato in una dichiarazione congiunta Ralf Speth e Yin Tongyao, rispettivamente ceo di Jaguar Land Rover e chairman e ceo di Chery Automobile Company. “Inizieremo a lavorare in stretta collaborazione sui nostri programmi di partenariato per sfruttare tutte le possibilità delle nostre aziende, per produrre nuovi e importanti modelli per i clienti cinesi.”