© Getty Images

Dopo i risultati molto positivi di giovedì sera, il fine settimana inizia in negativo per Piazza Affari. In avvio di contrattazione l’indice Ftse Mib perde lo 0,35%, mentre l’Ftse It All-Share segna -0,29%; a contribuire al ribasso di Borsa Italiana i titoli petroliferi in flessione, come Eni e Saipem, che registrano risultati in sintonia con i concorrenti europei; tra gli energetici in perdita anche A2a, Snam ed Enel, mentre la controllata Enel Green Power è in controtendenza.
Riprende a scendere il titolo Luxottica, in apertura fra i titoli a perdere di più: influiscono le indiscrezioni della stampa che fissano al 1° settembre la data del Cda straordinario che sancirà l’uscita dal gruppo dell’amministratore delegato Andrea Guerra.