Dopo lo stop della Consob all’Opas di Ei Towers (Mediaset) su RaiWay interviene anche il ministero dell’Economia e delle Finanze. Il dicastero guidato da Pier Carlo Padoan ha ribadito “la volontà di mantenere una partecipazione pubblica pari al 51% nel capitale di Rai Way, volontà peraltro esplicitata nel Dpcm che, ai sensi di legge, ha regolamentato la cessione da parte di Rai di una quota della propria controllata”.

NO A MEDIASET. Il Mef quindi è assolutamente contrario all’acquisto di almeno il 66,67% dell’operatore di rete da parte della società guidata da Guido Barbieri. Quest’ultima, invece, ha deliberato lo scorso venerdì l’aumento del capitale sociale per un importo massimo di 373.972.800 euro, che verrà eseguita entro il 31 dicembre 2015 tramite l’emissione di massimo 8.160.000 azioni ordinarie e, come si legge nella nota del gruppo, «con godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione, da liberarsi mediante conferimento in natura delle azioni ordinarie Rai Way S.p.A. portate in adesione all’offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria promossa sulla totalità delle azioni ordinarie di Rai Way S.p.A».