Giornata nel segno dei realizzi contenuti per Piazza Affari con pochi spunti e volumi negli scambi limitati. A fine contrattazioni l’indice Ftse Mib della Borsa di Milano segna un -0,52%, in linea con i dati d’apertura (AllShare archivia la giornata a -0,37%).

Pirelli si mantiene in territorio positivo (+1,77%) e sopra il prezzo dell'Opa che ha annunciato la cinese ChemChina. Segno meno per Fiat Chrysler (-1,84%), Exor (-1,38%) e i titoli del lusso Tod’s (-1,59%), Moncler (-1,04%) e Luxottica (-1,1%). Sotto pressione anche Enel (-1,52%), Mediaset (-1,12%) e Finmeccanica (-0,7%).
Contrastato il settore delle banche, che ha ceduto lo 0,32%, zavorrato da Intesa Sanpaolo (-1,02%) e Unicredit. Complessivamente bene le popolari, con Banco Popolare (+2,69%) e Popolare Emilia Romagna (+2,18%) in evidenza. Mediolanum la migliore dell’indice Ftse Mib: +2,73%.