Il prossimo 14 agosto, Giochi Preziosi varerà un aumento di capitale da 30 milioni di euro. L’operazione è dettata dalla situazione finanziaria poco felice dell’azienda di Cogliate, che ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2012 con debiti bancari pari a 335 milioni e vede un’ebitda in calo dai 66 milioni del 2012 agli attuali 10-15 milioni (il bilancio 2013 non è ancora stato approvato).
A finanziarla saranno Enrico Preziosi, che impegnerà i propri immobili, il fondo Clessidra, Intesa Sanpaolo e Unicredit.