© Andrea Beggi

Il parco divertimenti tra i più famosi d’Italia fa il suo debutto in Borsa: Gardaland, infatti, sarà presto quotato al London Stock Exchange attraverso l’Ipo del gruppo Merlin Entertainments, società che – secondo operatore nel divertimento dopo Disney – controlla, oltre al parco veronese, 99 attrazioni in 22 Paesi.
La società, così come deciso dagli azionisti di riferimento Kirkbi (36%) e i fondi di private equity Blackstone Group (34%) e Cvc Capital Partners ( 28%), metterà sul mercato il 20% della società con l’obiettivo di raccogliere liquidità attraverso le emissione di nuove azioni per ridurre un debito da 1,2 miliardi di sterline (il fatturato è di 2,25 miliardi). Anche i piccoli risparmiatori potranno investire nel gruppo; la metà delle azioni immesse sul mercato, infatti, sarà dedicata ai privati, ai quali saranno riservati sconti del 30% sul pass annuale valido in tutte le attrazioni del mondo.