© GettyImages

Christine Lagarde, tra i favoriti alla successione di Dominique Strauss-Kahn

Secondo la stampa tedesca la Germania potrebbe avanzare la candidatura dell'amministratore delegato di Deutsche Bank, Josef Ackermann, a Bruxelles si pensa al ministro francese Christine Lagarde, mentre dall’Italia il governatore Mario Draghi – ormai a un passo dalla Bce – non pare interessato. A circa 48 ore dal clamoroso arresto a New York di Dominique Strauss-Kahn, attuale direttore generale del Fondo monetario internazionale e accusato di violenza sessuale, è iniziato il totoscommesse per la successione alla guida dell’Fmi.
Secondo le prime stime del bookmaker Stanjames il favorito è il ministro delle Finanze francese, Christine Lagarde: la sua nomina sarebbe pagata a 1,65, mentre per la seconda scelta c’è l’economista turco, Kemal Dervis (pagato a 5,00). Calano, invece, le quotazioni di Shri S. Sridhar, l'attuale presidente e managing director della Central Bank of India (da 3,50 a 6,00), mentre il governatore della Banca d'Israele, Stanley Fischer è dato a 7,00. I britannici Gordon Brown e Peter Mandelson sono dati rispettivamente a 23,00 e 100.