Mauro Moretti, a.d. di Finmeccanica

Affare fatto: Finmeccanica ha sottoscritto con Hitachi l'accordo vincolante per la cessione di Ansaldo Breda e Ansaldo Sts. Per quanto riguarda quest'ultima, il gruppo giapponese lancerà un'opa obbligatoria sul 40% delle azioni in possesso dell'azienda italiana

Il prezzo di acquisto di Ansaldo Sts, secondo la nota ufficiale, sarà di 9,65 euro per azione per un totale di 773 milioni di euro, a cui si aggiungeranno i 36 milioni per Ansaldo Breda, comprensivo del patrimonio immobiliare. La chiusura simultanea delle operazioni è prevista entro il 2015.

DEBITO GIU'. Ne beneficerà il debito netto di Finmeccanica che a fine anno scenderà di circa 600 milioni, con una plusvalenza netta complessiva di circa 250 milioni. Ottima la reazione di Borsa con Finmeccanica che sale dell'1,6% in apertura e Ansaldo Sts che schizza del 6,7% a 9,43 euro.

«La vendita del business relativo al trasporto ferroviario rappresenta una tappa importante nella realizzazione del nostro piano industriale che mira a focalizzare e rafforzare il gruppo nel core business hi tech aerospaziale, difesa e sicurezza», commenta l'a.d. di Finmeccanica Mauro Moretti.

«L'acquisizione si inquadra nella strategia di Hitachi volta alla crescita del "Social Innovation Business", mediante la combinazione di tecnologia IT con le nostre valide soluzione infrastrutturali, ha spiegato Hiroaki Nakanishi, a.d. di Hitachi.