Danilo Pellegrino, da 28 anni in Fininvest e nuovo amministratore delegato

Fininvest ha un nuovo amministratore delegato. Si tratta di Danilo Pellegrino, già direttore generale della holding della famiglia Berlusconi, che subentra a Pasquale Cannatelli, nuovo vicepresidente del gruppo guidato da Marina Berlusconi dopo 13 anni al timone. In Fininvest da 28 anni, proveniva dalla Magneti Marelli del gruppo Fiat dov’era arrivato alla carica di responsabile del controllo di gestione. Dal 2012 Pellegrino fa parte anche del consiglio di amministrazione di Fininvest e dall’anno dopo anche della Arnoldo Mondadori Editore. Negli ultimi mesi il manager ha seguito da vicino anche la trattativa per la cessione del Milan alla cordata cinese guidata da Sal Galatioto. Confermato il board, che sale però a dieci membri con il ritorno di Bruno Ermolli (già nel cda dal 2005 al 2012).

Il 2015 è stato un anno molto positivo per Fininvest, che ha chiuso il bilancio con un fatturato in crescita a 4,73 miliardi di euro (dai 4,68 dell’anno precedente). Cresce anche l’utile netto a 221 milioni e il margine operativo lordo consolidato sale a 1,40 miliardi (1,37 miliardi nel 2014). La posizione finanziaria netta presenta invece un indebitamento in discesa a 789 milioni (nel 2014 sfondava quota un miliardo). Numeri che portano il gruppo a distribuire nuovamente dividendi dopo cinque anni per 91,6 milioni, mentre l'utile non distribuito è stato destinato a riserve.