Il Data Center di Fastweb a Milano

Un terzo del fatturato di Fastweb – 403 milioni sui 1,286 miliardi di euro di ricavi nei primi nove mesi del 2015 (+4,6% rispetto al 2014) – è stato investito nelle rete di nuova generazione in fibra ottica, nella costruzione in diverse città del servizio di off load di traffico mobile per clienti denominato “Wow Fi” e nella finalizzazione del più avanzato Data Center d’Italia, situato a Milano e inaugurato nel corso del secondo trimestre. È quanto emerge dai risultati appena resi noti dall’operatore dei telecomunicazioni, che tra gennaio e settembre, ha conquistato 156 mila nuovi clienti (+7,7% rispetto ai primi nove mesi del 2014) raggiungendo 2,172 milioni di unità e confermandosi co-leader nel mercato per acquisizione di nuovi clienti a banda larga.

CONCORRENZA E ABBASSAMENTO DEI PREZZI. L’azienda sottolinea come, nel segmento residenziale, la crescita del numero dei clienti abbia “più che compensato l’effetto di compressione dei prezzi esercitato dalla forte concorrenza che caratterizza il mercato italiano dei servizi fissi di telecomunicazioni. Nel corso dell’anno sono stati stretti accordi per la fornitura gratuita ai clienti Fastweb di contenuti e servizi digitali”. Per le grandi aziende e la pubblica amministrazione Fastweb si conferma il secondo operatore italiano con una quota di mercato del 28%.