Disney finalizza l'acquisizione di Fox

© Getty Images

Disney ha completato l’acquisizione di 21st Century Fox, annunciata alla fine del 2017. In base all’accordo, Disney ingloba 20th Century Fox film and Tv studio (inclusi Twentieth Century Fox, Fox Searchlight Pictures, Fox 2000 Pictures, Fox Family and Fox Animation), i canali via cavo Fx, Fxx e National Geographic. Inoltre, acquisisce la quota del 30% di Fox all’interno di Hulu, arrivando a detenere la percentuale di maggioranza del canale di streaming; in questo scenario ridisegnato, e considerando che Disney è già proprietaria del canale streaming sportivo ESPN+ e il lancio della piattaforma Disney+ entro la fine dell’anno, Disney diventa uno dei principali colossi di distribuzione di contenuti online con Netflix come principale competitor.

A 21st Century Fox, sotto il cappello della nuova società denominata Fox Corporation, rimangono Fox News Channel, Fox Business Network, Fox Broadcasting Company, Fox Sports (inclusi i network FS1, FS2, Fox Deportes e Big Ten Network) e le emittenti Tv locali. Fox Corporation ha debuttato in borsa ieri con le nuove azioni Foxa. 
L’acquisizione di Fox implica inoltre l’importante acquisizione di alcune proprietà Marvel come X-Men, Deadpool e Fantastic Four che tornano dunque a essere gestite dai Marvel Studios e potranno così rientrare nel redditizio Marvel Cinematic Universe (il cui prossimo tassello sarà la release il mese prossimo di Avengers: Endgame). Altre acquisizioni chiave del portfolio Fox sono quelle di franchise di successo come Avatar e Alien, oltre che di serie Tv iconiche come I Simpsons e I Griffin.

«Per noi è un momento storico straordinario, in grado di creare un valore a lungo termine per la nostra compagnia e i nostri azionisti» ha commentato il Ceo Disney BobIger. «Dall’unione della forza di Disney e 21st Century Fox a livello di contenuti creativi e talenti nasce una società preminente a livello globale, posizionata in modo da avere un ruolo di comando in un’era incredibilmente dinamica e trasformativa».