Si chiude il contenzioso tra Enasarco e Lehman Brothers finance (Lbf) con la vittoria dell’ente previdenziale al quale saranno corrisposti circa 61 milioni di dollari (55 milioni di euro al cambio attuale). La corte d’appello di Londra ha respinto, come si spiega in una nota di Enasarco, la richiesta di impugnazione da parte di Lbf della sentenza di primo grado emessa lo scorso 12 maggio 2015. L'azione legale davanti alla Corte inglese era stata promossa dalla Fondazione per vedersi riconoscere l'importo di 61.507.902 dollari pari al valore di chiusura della put option come calcolato da Enasarco nel maggio 2009. La put option costituiva la garanzia del capitale a scadenza fornita da Lehman AG in relazione ad un investimento di 780 milioni di euro sulle note strutturate emesse dal veicolo Aric, interamente sottoscritte da Enasarco nel 2007.