L’onda nera della crisi finanziaria non sembra aver fine, almeno negli Stati Uniti. In poco più di una settimana altri otto istituti bancari hanno chiuso i battenti. E’ del 17 agosto scorso, infatti, la notizia del fallimento della Palos Bank & Trust, la 110.a banca ad andare in bancarotta dall’inizio del 2010. Sette giorni più tardi la Fdic (Federal deposit insurance corp, l'agenzia federale di assicurazione sui depositi) aggiorna le statistiche con altri otto istituti di credito, quattro dei quali con sede in California. L’ultima fallita, la Sonoma Valley Bank aveva asset complessivi per 337,1 milioni di dollari e depositi per 255,5 milioni. Questi verranno rilevati dalla Westamarica Bank che, oltre a pagare un premio del 2% per assumere tutti i depositi della Sonoma Valley Bank, ha accettato di acquistarne essenzialmente tutti i beni.