Tiziana Olivieri, direttore della divisione Enterprise & Partner di Microsoft Italia, e Mauro Selvetti, vice direttore generale del Credito Valtellinese, presentano il Creval Connect

Presidiare ogni filiale italiana, offrendo ai propri correntisti il massimo della competenza nelle operazioni bancarie e operatività in tempo reale attraverso l’utilizzo della tecnologia. È questo l’obiettivo del gruppo gruppo bancario Credito Valtellinese che, insieme a Microsoft, ha presentato Creval Connect, già ribattezzato lo sportello bancario del futuro.
Le prime postazioni sono state installate inizialmente a Milano nella filiale di via Feltre e Palazzo Stelline e al contempo a in alcune sedi territoriali a Sondrio, Como, Morbegno e Fano; i Creval Connect sono costituiti da un Surface Pro 3 e Skype for Business, intuitivi tablet e soluzioni di comunicazione unificata e collaborazione per abilitare un rapporto, virtuale ma tuttavia molto personale e immediato tra i clienti che accedono alle filiali e i professionisti Creval esperti per le singole operazioni bancarie, localizzati in sede.

COME FUNZIONA. All’interno dello sportello tecnologico, in assoluta privacy, i clienti potranno selezionare le operazioni da effettuare attraverso Surface e interagire facilmente con gli esperti Creval che vedranno in video e con cui potranno comunicare in tempo reale. Qualunque esigenza - che si tratti di operazioni di pagamento, valutazioni di investimento, accensione di mutui o consigli per risparmiare - potrà essere soddisfatta conversando con la persona giusta. Grazie alla versatilità di Surface sarà possibile espletare tutte le operazioni bancarie, consentendo al cliente di apporre anche la firma grafometrica senza bisogno di device aggiuntivi.
I Creval Connect saranno molto utili anche per accompagnare la clientela verso un’adozione graduale delle tecnologia, uno dei grandi limiti per l’utilizzo dei servizi di Internet Banking. Il progetto, già in fase di sperimentazione da qualche mese, verrà esteso a partire dal 2016 ad altre filiali più piccole.