Conad acquisirà dal gruppo distributivo Rewe 43 punti di vendita a insegna Billa (ex Standa) presenti in dieci regioni italiane: la quota di mercato del gruppo cooperativo sale così al 10,6%. Si tratta in particolare di sette Ipermercati e 36 supermercati presenti in dieci regioni italiane, Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto, che occupano una superficie di 74.195 mq. L’acquisizione verrà formalizzata dopo il parere favorevole dell’Antitrust. Questa operazione rientra nel piano di sviluppo per il triennio 2011-2013, che prevede investimenti per 770 milioni di euro, l’apertura di 260 punti di vendita, per una superficie di circa 200.000 mq. in tutte le regioni italiane e la creazione di 5.800 nuovi posti di lavoro. Si tratta di un’operazione condotta da cinque delle otto cooperative associate a Conad: Commercianti Indipendenti Associati, Conad Adriatico, Nordiconad, Conad del Tirreno e Pac2000A, che hanno dato vita ad un progetto che per la prima volta le vede impegnate assieme per raggiungere un obiettivo comune. Entro giugno 2012 sarà completato il cambio di insegna dei punti vendita che, in base alle dimensioni, diventeranno Conad City, Conad e Conad Superstore. Alla stessa data sarà completato anche l’inserimento della gamma completa di prodotti a marchio Conad. Per il momento l’insegna non intende divulgare il valore dell’acquisizione.