Un piano triennale di taglio di costi pari a un miliardo di dollari (730 milioni di euro, circa). È quanto è stato annunciato dal gruppo Coca-Cola, primo produttore al mondo di bevande analcoliche, che si è trovato ad affrontare un calo di reddito operativo pari al 5% (8,6 miliardi di dollari), causato dalla crisi economica e da un minor consumo di bevande gassate.

Nel piano di Coca-Cola, che punta a raddoppiare il proprio fatturato, i risparmi ottenuti saranno reinvestiti interamente in pubblicità e marketing per accelerare la crescita del gruppo.