Chiusura positiva per la Borsa di Milano, che in chiusura di lunedì 19 ottobre segna un rialzo dello 0,37% per l’indice di riferimento Ftse Mib (AllShare a +0,45%). Nel resto d’Europa giornata contrastata: Parigi chiude praticamente in parità (+0,03%), Francoforte segna un +0,59%, mentre Londra resta indietro, appesantita dai minerari. Pare, quindi, che il dato sul Pil cinese non abbia scossa particolarmente i listini del Vecchio Continente.

A Piazza Affari spicca soprattutto il +3,16% di Telecom Italia, mentre Exor conferma i buoni risultati in apertura, archiviando la giornata con un +2,89%; in deciso calo, invece, il petrolio con i titoli Tenaris e Saipem in perdita di oltre il 2%.
Sul fronte dei cambi, la moneta unica passa di mano a 1,1324 dollari e 135,31 yen. Il petrolio Wti a New York scende dell'1,88% a 46,37 dollari al barile.