Chiusura della Borsa di Milano inferiore alle performance registrata dalle altre piazze europee in rialzo grazie al balzo dei titoli legati alle materie prime. A Piazza Affari, come riportato da Reuters, cedono terreno i titoli bancari, appesantiti dal calo della big Intesa Sanpaolo (-2,9%) dopo che il segretario generale della Compagnia di San Paolo ha detto che l'ente sta cercando un advisor per la cessione di un pacchetto del 4% della banca. Vendite anche per Yoox Net-A-Porter che perde il 2,3% dopo la recente corsa post quotazione. Fuori dal paniere principale volatile Rcs, che chiude quasi piatta dopo essere arrivata a guadagnare quasi il 5%. Secondo una fonte vicina alla situazione, il Cda già in calendario per domani affronterà il tema della possibile uscita dell'a.d. Pietro Scott Jovane.

Continua il forte rialzo di Saipem, che balza del 7,8% in virtù della ritrovata vitalità delle quotazioni del petrolio; nel settore (+2,5% in Europa ) sale anche Eni (+0,5%).