Massimo Moratti © Getty Images

Massimo Moratti

Ora è ufficiale: l’Inter ha un nuovo padrone, straniero. Il club di Serie A, fondato nel 1908 e legato alla famiglia Moratti (oltre all’attuale presidente Massimo, la società è stata guidata con successo dal padre Angelo) è stato ceduto a una cordata di importanti uomini d’affari indonesiani - Erick Thohir, Rosan Roeslani e Handy Soetedjo – a capo della International Sports Capital (Isc), che detiene ora il 70% della società di via Durini. L’operazione, da 250 milioni di euro, è stata conclusa nella giornata di martedì 16 ottobre, al termine di mesi di trattative.
“Abbiamo firmato. A breve ci sarà il comunicato”, ha ammesso un Moratti emozionato. “Sono soddisfatto i tempi sono stati lunghi ma mi sembra che la cosa sia equilibrata e fatta bene. Dispiace sempre - ammette - quando cambia qualcosa ma non credo che dovrò adattarmi a un ritmo diverso. Da una parte c'è ovviamente l'amore per tutto questo e dall'altra il sollievo per aver messo in mani buone la società. Ne sono sicuro perché è gente molto per bene”. Moratti e la sua famiglia sono coinvolte nel progetto che pone le basi per un cambiamento di incredibile portata nell’Inter. “Sono onorato che Massimo Moratti mi abbia affidato la responsabilità di guidare l'Inter in un nuovo capitolo della sua storia e sono molto felice per il fatto che continuerà ad essere presente come mio partner”, ha dichiarato Erick Thohir.

Chi sono i nuovi proprietari dell'Inter