Giovanni Consorte

Giovanni Consorte con a fianco lo scudetto del Bologna

Dopo la Roma, un’altra squadra di Serie A cerca un’acquirente. Si tratta del Bologna che, dopo i recenti guai finanziari dovuti all’assenza di liquidità, ha conferito un mandato di vendita “irrevocabile e in esclusiva” a Intermedia Finance, la merchant bank di Bologna presieduta da Giovanni Consorte, ex presidente e ad di Unipol. Intemedia Finance eseguirà la due diligence sulla situazione patrimoniale, fiscale, economica, legale e finanziaria della società calcistica Bologna Fc, un lavoro che verrà completato in tempi stretti per fornire rapidamente un quadro attendibile della situazione della società. Il mandato di vendita del 100% delle azioni scadrà entro fine anno (20 dicembre), ma si cercherà di chiudere il prima possibile. Come sottolineato dalla stessa merchant bank, il ruolo di Intermedia sarà, solamente “di advisory e di intermediazione societaria” escludendo, quindi, “qualunque intervento diretto in linea capitale nella società Bologna Fc 1909, in quanto la sua strategia di sviluppo e di acquisizione di partecipazioni è rivolta ai settori industriali, energie rinnovabili, immobiliare e finanziario-assicurativo”.
L'attuale proprietario del Bologna, Sergio Porcedda, che ha l'80% delle quote, e Renzo Menarini, che ne detiene il restante 20%, hanno quindi deciso, dopo le voci di una possibile cessione circolate nei giorni scorsi in seguito al mancato pagamento di stipendi e Irpef, di vendere il club.