Non arriva il qe della Bce e i mercati pagano pesantemente. Milano chiude la seduta a -2,66%, accusando la performance peggiore d'Europa insieme a Madrid.

A Piazza Affari a picco le banche, con Mps che ha guidato i ribassi scivolando di oltre il 4%. Male anche Eni (-3,5%) sull'onda del prezzo del greggio e Cnh (-4,98%).

Pochi i titoli in controtendenza tra cui si segnalano Ferragamo, A2a e soprattutto Telecom (+1,58%).

Sul mercato dei cambi, l'euro si riattesta a quota 1,24 dollari (vale 1,2441 dollari) dopo un tonfo fino a 1,2299 dollari a metà seduta.