Leggero calo in apertura per Piazza Affari. Dopo la buona chiusura di lunedì 12 gennaio la Borsa italiana – in linea con le altre principali piazze europee – riapre le contrattazioni in perdita: -0,33% per l’indice Ftse Mib, -0,27% per l’All Share (alle 9.40 gli indici sono vicini alla parità).
Tra i titoli di Milano a maggiore capitalizzazione, da segnalare la spirale negativa di Saipem (-1,2% dopo il -10% di ieri) Tenaris (-2,3%) ed Eni (-1,97%), che soffrono dei nuovi minimi toccati dal petrolio. Bene, invece, Fiat Chrysler Automobiles, che si mantiene in territorio positivo dopo l’annuncio dell’a.d. Sergio Marchionne sul piano di assunzioni in Italia; in positivo anche Yoox (+3%) e Telecom (+2%) che ha concluso con successo il lancio di un’emissione obbligazionaria a tasso fisso per un miliardo di euro, destinata a investitori istituzionali.

EURO STABILE SUL DOLLARO. Sul mercato dei cambi, l'euro consolida le posizioni sopra 1,18 dollari a 1,1835 (1,1816 ieri in chiusura) e scambia anche a 140,03 yen (140,08).