Dopo molta incertezza, le Borse europee chiudono in ribasso con Milano (-1,07%) tra le peggiore del Vecchio Continente.

In attesa della riunione Bce di domani, a Piazza Affari soffre tutto il comparto bancario con Bper (-2,43%), Unicredit (-2,70%) e Banco Popolare (-1,53%) in pesante rosso. Fa peggio Ferragamo (-3,81%) che paga il taglio del giudizio a neutral da parte di Exane.

Giornata positiva nonostante tutto Yoox (+1,1%), che non risente dell'addio del Cfo Francesco Guidotti, e Saipem (+2,65%) in attesa di possibili riassetti a livello di azionariato.

Aall'estero spicca il +15,6% di Alcatel che a breve potrebbe essere oggetto di un'offerta pubblica di scambio da parte di Nokia in vista di una fusione.