© Getty Images

Giornata nera per la Borsa di Milano. Dopo un’apertura non certo positiva l’indice Ftse Mib ha archiviato la giornata in netto calo, con una perdita pari al 2,87% (Ftse All Share a -2,69%). A pesare sugli indici sono state soprattutto le vendite vendite sui bancari e su titoli che pesano sull'indice come Enel (-5,86%) e Campari (-5,73%). Secondo i trader il forte calo dei bancari, parallelo a un peggioramento dello spread, non può non essere legato a un certo scetticismo sulle capacità dell’Italia di riformarsi e spingere sulla crescita.

CHI SALE, CHI SCENDE. A fine giornata Banca Popolare di Milano, la peggiore, ha registrato perdite pari al 7,28%, seguita da Montepaschi (-6,48%) e la Popolare dell’Emilia Romagna (-6,02%). Molto bene, invece, Mediaset (+6,06%) e Moncler (+4,16%), che già in apertura avevano dato segnali positivi. Chiusura a segno più anche per Fca, Saipem e Salvatore Ferragamo.