Occhi puntati su Mps a Piazza Affari

Dopo lo shock Grecia e la sorpresa Podemos, le Borse europee provano a rialzare la testa. Sulle prime battute Parigi guadagna lo 0,55%, Francoforte (ieri chiusa per festività) lo 0,73% e Madrid lo 0,14%. Piazza Affari dopo l'apertura in positivo di mezzo punto percentuale, precipita a -0,3% sull'onda di Mps. Nel secondo giorno dell'aumento di capitale da 3 miliardi di euro, il titolo senese, che ieri era volato a +11% faticando a fare prezzo tutto il giorno, crolla a -7,9% e poi va in asta di volatilità.

Occhi puntati anche su Mediolanum (+1,13%) dopo l'annuncio a sorpresa della fusione di tutto il gruppo in Banca Mediolanum. Bene il lusso e Fca (+0,8%) che ieri aveva pagato le indiscrezioni sul progetto - rigettato - di una fusione con Gm. Sul mercato valutario, l'euro si indebolisce ancora a 1,08927 dollari (ieri 1,097). Il petrolio cede lo 0,3% attestandosi a 59,55 dollari al barile.