Il laburista Ed Miliband sfida il primo ministro inglese David Cameron © Getty Images

Nel giorno delle elezioni inglesi, mentre l'Europa attende segnali dalla Grecia in vista dell'Eurogruppo, le Borse continentali tornano a soffrire. A Piazza Affari il Ftse Mib lascia sul terreno lo 0,53%, nel resto d'Europa Francoforte -0,61%, Parigi -0,76% e Londra -0,42%. Tra i titoli italiani più importanti, va registrato il nuovo passo indietro di Fiat Chrysler (-1,02%) che continua a perdere dopo i dati sulle immatricolazioni brasiliane.

In rosso aprono anche Cnh Industrial (-1,63%) e Tenaris (-1,22%), mentre guadagnano Finmeccanica (+0,82%) e Telecom Italia (+0,68%), nel giorno del cda chiamato a decidere le mosse su Metroweb e sulla fibra. Sul mercato dei cambi, l'euro passa di mano a 1,1355 dollari (1,1344 ieri in chiusura), in lieve calo il petrolio: il future giugno sul Wti cede lo 0,23% a 60,79 dollari al barile.