Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa italiana

Mentre sembrano esserci i primi segnali di intesa tra Grecia e Fmi, tutte le Borse europee sono caute in attesa della riunione di stasera della Fed. A Milano così il Ftse Mib ha chiuso a +0,25% e il Ftse All Share a +0,27%. Bene Exor (+2,01%) nel giorno in cui PartnerRe ha aperto la porta a una trattativa con la holding di casa Agnelli anche se ha chiesto un rialzo del prezzo. Su anche Telecom (+0,89%) dopo l'assemblea della società.

E' invece il giorno nero di Mps che segna -6,52% alla vigilia del cda dell'istituto che dovrà fissare il prezzo sull'aumento di capitale da 3 miliardi. Azimut perde a sua volta il 5,01% dopo il collocamento del 5,26% del capitale. Sul fronte valutario, l'euro scende a 1,109 dollari (da 1,113 di ieri sera), mentre rimbalza il petrolio: il Wti luglio prende l'1,53% a 58,88 dollari.