Dopo una lunga fase di parità, vira verso il negativo Piazza Affari imitata dalle Borse europee in attesa del piano di riforme che la Grecia dovrà presentare all'Ue.

In attesa dei dati sull'inflazione europea e sulla fiducia dei consumatori Usa, vola Finmeccanica dopo la cessione di Ansaldo Breda e Ansaldo Sts a Hitachi.

Mps guida il settore bancario che continua a correre (+1,1%). Male invece Telecom Italia a pochi giorni dalla presentazione del piano industriale che prevede 14,5 miliardi di investimenti.

Soffre invece quello energetico con i rossi per Eni (-0,8%) e Saipem (-1,26%). Colpa anche dell'arretramento del petrolio che perde mezzo punto e scende a 48,87 dollari al barile (Wti aprile).

Sul fronte valutario, l'euro passa di mano a 1,1323 dollari (ieri 1,1340 dollari).