Finale debole per le principali Borse europee dopo il nulla di fatto oggi all'Eurogruppo sulla crisi greca. Piazza Affari chiude così a +0,85%, mentre Londra segna addirittura -0,48% e Parigi va in pareggio. A Milano ci pensano i bancari a portare gli indici in positivo, forti del decreto crediti. In evidenza tra le blue chip Bper (+2,82%) e b (+2,29%). Giornata nera invece per Tenaris a-2,21% e Saipem con un decremento dell'1,86%. Male anche Fca nel giorno dopo il lancio dell'Alfa Giulia: -1,43%.

Mentre lo spread scende a 127 punti base, il rapporto euro/dollaro resta fermo a 1,12. Vendite diffuse sul petrolio che continua la giornata a 59,51 dollari per barile.