Giornata di realizzi per Borsa Italiana. Non mancano titoli in rialzo – si segnalano soprattutto gli acquisti per Prysmian (+1,28%) e Campari (+1,22%) – ma la maggior parte degli investitori, di fronte a un calo della Borsa cinese e al downgrade del Brasile da parte di Standard & Poor's (il giudizio è sceso a livello ‘spazzatura), ha preferito fare cassa. Si registrano vendite soprattutto sui titoli delle società esposte sul mercato brasiliano, come Tenaris (-4,02%) e Cnh (-2,3%): debole anche Moncler (-3,21%) e il settore bancario, soprattutto con Mps (-3,20%).
L'euro si rafforza sul dollaro (a 1,1266 dagli 1,1205 della chiusura di ieri) e sullo yen (a 135,79 yen da 135,05). In rialzo anche il prezzo del petrolio: il future ottobre sul Wti guadagna il 2,27% a 45,21 dollari al barile.