Apertura in leggero calo per la Borsa di Milano – in linea con le altre Borse europee – in una giornata in cui lo spread tra i Btp italiani e i Bund tedeschi resta invariato a 116 punti base, con un rendimento in calo all’1,89% dalla chiusura a 1,92%.

Nelle prime contrattazioni l’indice Ftse Mib di Borsa Italiana cede lo 0,22%, preformando meglio del benchmark europeo Ftseurofirst, che lascia sul terreno lo 0,35%. Tra i titoli in rialzo si distingue Montepaschi, in rialzo dello 0,73%, seguita da Unicredit e dalla Banca Popolare di Milano. Continua il calo per Telecom Italia: apertura a -0,88%, l’intesa con Mediaset per la trasmissione dei programmi Premium non ha portato risultati. Vendite anche su Tenaris, che cede lo 0,8% dopo un avvio in calo di oltre il 2% causato dai risultati che evidenziano vendite e utili in calo. Sul fronte dei cambi l'euro vale 1,0911 dollari (ieri a 1,08722). Il petrolio cede lo 0,17%, attestandosi a 44,98 dollari al barile.