Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana

Seduta di realizzi sui listini europei in attesa della riunione del Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve. Intanto, la fiducia dei consumatori Usa resta sotto le attese e appesantisce la situazione già gravata dalle indiscrezioni sulle nuove misure di politica monetaria per stimolare l'economia al vaglio del governo cinese.

Parigi, Londra e Francoforte hanno così perso fra uno e due punti percentuali. A Milano il Ftse Mib ha perso l'1,15% e il Ftse All Share dell'1,04%. Male, in particolare St (-3,74%) e Ubi (-3,21%). I dati sulla raccolta dei fondi a marzo hanno portato acquisti su Mediolanum (+2,59%) e Azimut (+0,74%). Bene anche Prysmian (+1,21%) che ha approfittato dei buoni conti trimestrali della concorrente Nexans.

Sul mercato dei cambi, l'euro si rafforza a 1,097 dollari), mentre il petrolio Wti sale dello 0,19% a 57,a dollari al barile.

TUTTE LE NEWS SUL SITO DI BORSA ITALIANA