Lo stallo greco e l'attesa della Federal Reserve per la riunione di stasera portano i mercati europei a un'altra seduta in rosso. Le posizioni ribadite oggi dal governo di Atene portano sfiducia sull'appuntamento di domani all'Eurogruppo, decisivo per la soluzione del debito di Atene e le piazze continentali affondano: la Borsa di Atene ha perso il 3,1%, male Parigi (-1%), giù dello 0,8% Lisbona e dello 0,71% Milano.

A Piazza Affari tuttavia corrono Mps (+4,7%) e A2a (+1,9%) sui passi avanti nel consolidamento delle utility. Sul mercato valutario, l'euro rallenta a 1,1242 dollari. Petrolio sostanzialmente stabile: +0,18% a 60,06 dollari al barile per la consegna luglio del Wti.