Inizia in salita la giornata per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib di Borsa italiana, dopo un lieve rialzo registrato nelle prime contrattazioni, piomba in territorio negativo, con un calo prossimo all’1%. Deboli anche le altre piazze europee con Parigi che perde lo 0,44%, Francoforte lo 0,22% e Londra lo 0,14%.
Per oggi, come riporta l’agenzia Radiocor , sono attesi una serie di dati macroeconomici sia in Europa che negli Stati Uniti. In particolare, in mattinata arriverà la fiducia dei consumatori nella zona euro, oltre ai dati sul Pmi e i prezzi alla produzione tedeschi. Per l'Italia, c'è attesa per gli ordini all'industria. Da Oltreoceano, nel pomeriggio arriveranno l'indice dei prezzi al consumo, le richieste di sussidi di disoccupazione, le vendite di case esistenti, oltre al superindice sull'economia e l'indice sulla attività aziendale della Fed di Philadelphia.

CHI SALE, CHI SCENDE. Tra i titoli migliori in apertura c’è Saipem (+2,48%), che rimbalza in territorio positivo dopo le perdite della giornata precedente; bene anche Mediaset e Tenaris; in calo, invece, i bancari: Bper (-1,53%), Bpm (-1,43%), Banco Popolare (-1,08%), Intesa Sanpaolo (-1,14%) e Unicredit (-1,05%). Perdite anche per Telecom Italia (-2,57%) ed Enel (-1,79%).

Sul fronte dei cambi resta pressoché stabile il rapporto euro/dollaro a 1,2555 (1,2548 ieri). Il petrolio Wti sale dello 0,08% a 76,64 dollari al barile.